h n

Viaggi

Benvenuti nella nostra area Viaggi! In questa pagina troverete alcune delle nostre mete più interessanti!.

2 APRILE -LUCCA ROMANTICA CON PALAZZO PFANNER, PALAZZO MANSI E LA CHIESA DI S CATERINA DEL FAI

DAL   02 APRILE 2022   AL   02 APRILE 2022

LUCCA ROMANTICA CON VISITA A PALAZZO PFANNER, PALAZZO MANSI

E CHIESA DI  S.CATERINA DETTA DELLE SIGARAIE

SABATO 2 APRILE  2022

Incontro  con la guida per la visita a Palazzo Pfanner, Palazzo Mansi  e la Chiesa di S Caterina detta anche delle sigaraie. Palazzo Pfanner: in un’atmosfera barocca, a pochi passi dalle Mura cinquecentesche e dagli austeri palazzi medievali di Lucca, si erge Palazzo Pfanner. È in queste stanze che ebbe luogo, nel 1692, la tormentata storia d’amore tra il Principe Federico di Danimarca, futuro Re Federico IV di Danimarca e Norvegia (1671-1730), e la nobildonna lucchese Maria Mad dalena Trenta. Il Giardino scelto  per la sua perfetta geometria delle forme da alcuni famosi registi per girarvi i loro film in costume. Alla celebrità di Palazzo Pfanner hanno senz’altro contribuito anche tre film qui girati: Arrivano i bersaglieri di Luigi Magni , Il marchese del Grillo di Mario Monicelli e Ritratto di Signora di Jane Campion. Palazzo Mansi: Il Museo nazionale di Palazzo Mansi, vero e proprio museo-residenza, costituisce un documento esemplare delle dimore dei mercanti lucchesi. Trasformato alla fine del XVII secolo dalla famiglia Mansi, che ne era proprietaria, in “palazzo di rappresentanza” e allestito secondo il gusto barocco imperante, si configura oggi come importante esempio di “museo nel museo”.

Negli ambienti di questa tipica residenza lucchese, che conserva gran parte degli arredi originari e un prezioso ciclo di arazzi di manifattura di Bruxelles, è custodita la Pinacoteca con dipinti delle scuole italiane e non dal XVI al XVIII secolo. Al secondo piano sono allestite le sezioni dedicate all’Ottocento e al Novecento e negli ambienti che accoglievano le cucine del palazzo è collocato il Laboratorio di tessitura rustica Maria Niemack, che espone telai e strumenti otto-novecenteschi. Di recente apertura, inoltre, le sale delle Collezioni tessili che offrono ai visitatori la straordinaria possibilità di scoprire la storia della produzione e del commercio di preziosi tessuti su cui Lucca incentrò, già a partire dal XII secolo, tutta l'economia e la ricchezza cittadina. La residenza dei Mansi è legata a doppio filo alla legenda dell’irrequieta Lucida Mansi, la cui storia circonda non solo questo palazzo, ma  anche il Giardino Botanico e Villa Mansi sulle colline lucchesi. E per ultima, una perla rara, la Chiesa di Santa Caterina o delle Sigaraie, patrimonio del Fai, aperta solo su richiesta. Chiesa di Santa Caterina o delle Sigaraie: il nome caratteristico con cui è conosciuto l’edificio religioso è dovuto alla sua vicinanza con l’ex manifattura di tabacchi a Lucca. Le “sigaraie” ovvero le donne che lavoravano nella fabbrica, confezionando sigari, si recavano spesso a pregare nella chiesa di Santa Caterina, che oggi quindi porta anche il loro nome. Nel 2011 infatti la Chiesa di Santa Caterina si è aggiudicata il terzo posto in Italia tra i Luoghi del Cuore FAI, così negli anni successivi è iniziata la collaborazione tra Comune di Lucca ed i vari enti per portarla al suo antico splendore.

LA QUOTA DI PARTECIPAZIONE E’ DI € 20,00

La quota comprende: Visita guidata per 3 ore al pomeriggio - Globy Allianz sanitaria - Auricolare - Accompagnatrice dì agenzia.

La quota non comprende:

  • Ticket ingresso  e prenotazione palazzo Pfanner € 5.00 Palazzo Mansi € 2.00 (soggetto a riconferma) Tutto quanto non espresso nella “Quota comprende”

€ 20,00

Maggiori informazioni File da stampare
Condividi su: h n