h n

Viaggi

Benvenuti nella nostra area Viaggi! In questa pagina troverete alcune delle nostre mete più interessanti!.

10-17 LUGLIO SETTIMANA VERDE NEL CUORE DELLE ALPI A BARDONECCHIA

DAL   10 LUGLIO 2022   AL   17 LUGLIO 2022

10-17 luglio 2022 – Hotel 4 stelle

1°GIORNO – domenica 10 luglio 2022 * Ritrovo dei partecipanti la comitiva e partenza in mattinata verso le ALPI PIEMONTESI del nord-ovest; durante il tragitto autostradale soste convenienti anche per il pranzo (facoltativo in grill) prima di addentrarsi nella VAL CHISONE  e raggiungere FENESTRELLE per visitare quella che è una vera e propria “muraglia cinese” in Italia adagiata sulle pendici del monte Orsiera: un vero e proprio spettacolo di ingegneria che ben pochi conoscono ! Si prosegue e scavalcare il colle della “Via Lattea” per scendere nell’ Alta Val Susa e raggiungere BARDONECCHIA  (1312 mslm), nota stazione di villeggiatura estiva ed invernale piemontese, base del nostro soggiorno alpino sotto le vette dei 3000 metri delle Alpi Cozie: Sommeiler, Callonetto, Ambin, Pierre Manue e del più conosciuto Frejus. Sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

Dal 2° al 7° GIORNO - Soggiorno alpino con “base” a BARDONECCHIA  nell’ALTA VAL SUSA piemontese e trattamento di pensione completa con bevande ai pasti. Ogni giorno verranno organizzate delle escursioni gratuite  di mezza giornata (escluso eventuali biglietterie) nelle valli limitrofe e sui valichi alpini, anche in territorio francese. Tra quelle di mezza giornata: La Sacra di S. Michele sul Monte Pirchiariano; le praterie ed i boschi di Sestriere; il Castello di Exilles in alta Val Susa; la stessa cittadina di Susa, uno dei borghi più belli d’Italia di origini romane; la città”murata” francese di Briancon oltre il Valico del Monginevro; ai Laghi di Avigliana (uno dei borghi più belli d’Italia),  il valico del Moncenisio con il suo lago, le fortezze e l’Ospizio, la stessa Bardonecchia con eventuali salite in quota con gli impianti funiviari e le gradevoli passeggiate. Per la giornata interamente in escursione è il momento di passare il tunnel del Frejus ed entrare nell’alta Savoia francese percorrendo valli e montagne delle Alpi a confine con l’Italia: il borgo medioevale di Conflans, la città di Chambery, la stazione termale di Aix les Bains sul Lago di Le Bourget (in alternativa una giornata nelle LANGHE sulle colline ammantate di vigneti e la visita di Alba). La settimana sarà intervallata anche da alcune soste che permetteranno di passeggiare nella zona alpina ricca di stupenda vegetazione e percorsi naturali.

8°GIORNO – domenica 17 luglio 2022 * Prima colazione e pranzo in hotel. Mattinata dedicata ad attività varie e preparativi per la partenza che avverrà nel primo pomeriggio con una sosta “turistica” a sorpresa lungo il tragitto di ritorno. Arrivo definitivo in serata sempre con soste convenienti anche per la cena serale facoltativa in grill.

QUOTA partecipazione in pensione completa €. 760 (

Comprende: Viaggio in pullman G.T. – Hotel 4 stelle/1^categoria in camere doppie con servizi privati e trattamento di pensione completa dalla cena del primo giorno al pranzo dell’ultimo incluso bevande – Visite ed escursioni programmate con guide locali e/o con accompagnatore turistico  (escluso eventuali ingressi e biglietterie) – Assicurazione sanitaria

*************** ESCLUSO TASSA di SOGGIORNO ************

Hotel base del Soggiorno: Villaggio Turistico RIVE’ a BARDONECCHIA (4 stelle)

Camera singola €. Su richiesta (limitate)  – ACCONTO €. 250 – Tassa iscrizione €. 15

BARDONECCHIA

(1300 mslm) contornata da boschi di conifere e dalle vette delle Alpi Cozie dove nasce la Dora Riparia che percorrendo tutta la VAL SUSA andrà a gettarsi a Torino nel grande fiume Po. Poco più di 3000 abitanti  che vivono nel centro storico e nelle attigue borgate immerse nel verde della natura di  Campo Smith, Les Arnauds, Melezet lungo la piccola valle che sale verso il confine francese di Pian del Colle. Interessante la Parrocchiale di S. Ippolito che conserva una cinquecentesca fonte battesimale ed un coro ligneo intagliato e dipinto. Il centro storico si divide nel “Borgovecchio” dal tipico sapore di antico quartiere piemontese (Museo civico ed etnografico con raccolte e ritrovamenti sulla cultura locale) e nel “Borgonuovo”, anima vivace della cittadina con botteghe, locali, negozi, pasticcerie, gelaterie. Inoltre il Palazzo delle Feste in stile liberty ed i Forti di Bramafan e Pramand, vere e proprie opere di fortificazioni militari di cui ne sono ricche le Alpi Marittime e Cozie. In estate è anche possibile dedicarsi  oppure solo ammirare l’evoluzione di sports come la canoa, il rafting, l’ hydropeed, il canyoning, deltaplano, parapendio, bungee jumping, arrampicata sportiva, free climbing, vie ferrate, piscine, adventure park, beach volley, calcio, golf ed intraprendere a proprio piacere stupende passeggiate nei boschi (anche senza nessun dislivello) nonché eventuali salite in quota con impianti funiviari. Bardonecchia dispone di una stazione di treno che collega la Francia con le grandi arterie ferroviarie del nord-ovest.

La scultura su legno, un’arte senza tempo. A Bardonecchia, così come nei numerosi paesi dell’Alta Valle Susa, la lavorazione del legno e della pietra rappresentano due aspetti predominanti di una cultura materiale che affonda le sue radici nel passato. Bardonecchia e l’intera Alta Valle Susa vantano nei corsi dei secoli una sapiente lavorazione artistica di questi materiali, in particolare del legno, ancora oggi visibile in chiese, monumenti, palazzi e in semplici manufatti. L’arte della lavorazione del legno trova origine, in passato, nella la famosa Scuola del Melezet, culla della storia e della tradizione dell’intaglio su legno a Bardonecchia. Questa forma artistica caratterizza Bardonecchia negli anni a tal punto che  nel  luglio del 1981 viene organizzato, per la prima volta in Italia, un concorso di sculture su legno. Oggi la forma del concorso ha lasciato spazio a un incontro internazionale denominato “Scultura nelle Alpi”, che si svolge ogni anno nel mese di luglio. L’evoluzione di questo simposio ha generato la partecipazione di scultori provenienti da tutto il mondo. Da non perdere quindi l’Esposizione Permanente di Scultura su Legno - Passeggiata del Canale. In ragione del l'apprezzamento per le iniziative del Simposio di Scultura su Legno è stata allestita un'esposizione permanente di opere realizzate nei diversi anni. Lungo la passeggiata del Canale. Dopo il Simposio di Scultura su Legno, ogni anno, vengono scelte alcune opere per arricchire la mostra con “pezzi” sempre nuovi.

Per partecipare a questo viaggio è necessario avere il GREEN PASS RINFORZATO da presentare alla partenza ed indossare la mascherina FFP2. Consultare le indicazioni relative agli annullamenti sul retro


€ 760,00

Maggiori informazioni
Condividi su: h n